Il Livorno torna alla vittoria in casa: 3-1 al Cenaia

A segno i 2004 Menga e Nardi, poi al 90' il sigillo finale di Brenna: amaranto a quota 24 in classifica

Seconda vittoria stagionale in casa per il Livorno, che batte 3-1 il Cenaia grazie alle reti di Menga, Nardi e Brenna.

Favarin conferma il 3-5-2 con l’esordio dal primo minuto di Curcio, Sabattini e Menga, oltre al ritorno di Savshak e Bassini fra i titolari. L’inizio di gara non è scoppiettante, ma al 32′ gli amaranto trovano il gol del vantaggio con la prima rete stagionale di Menga. Pochi minuti più tardi, con un destro dalla distanza, è Nardi a raddoppiare: per il centrocampista, anche lui classe 2004 come Menga, è il secondo gol in cinque giorni. La gara sembra in discesa per i padroni di casa, ma il gol di Macchia riapre inaspettatamente i giochi. Nella ripresa il Livorno non riesce a trovare il gol della sicurezza, soffrendo per alcuni tratti la pressione avversaria. Al 90′, però, sugli sviluppi di un corner arriva la rete di Brenna che sigilla i tre punti amaranto. Ora il Livorno è terzo a quota 24 insieme al Grosseto e al Follonica Gavorrano.

US LIVORNO-CENAIA 3-1
MARCATORI:
32′ Menga, 35′ Nardi, 40′ Macchia (C); 90′ Brenna.
US LIVORNO (3-5-2): Biagini; Savshak, Ronchi (75′ Brenna), Bassini; Bellini, Nardi, Luci (75′ Cesarini), Sabattini, Curcio (84′ Fancelli); Menga (68′ Kosiqi), Mutton (67′ Giordani). A disposizione: Albieri, Coriano, Luis Henrique, Camara. All. Giancarlo Favarin.
CENAIA (3-5-1-1): Baroni; Benassi (73′ Di Bella), Pasquini, Papini; Rossi (82′ Malara), Caciagli, Simonini (82′ Accordino), Sanyang (73′ Rustichelli), Borselli; Quilici (82′ Zaccagnini); Macchia. A disposizione: Simoncini, Velani, Fenzi, Cocucci. All. Massimo Macelloni.
ARBITRO: Luca Tagliente di Brindisi.
NOTE: angoli 6-3; ammoniti Sanyang, Mutton, Luci e Benassi.